L’IMPORTANZA DELLA SCUOLA

LO SPETTACOLO                        attori

Fine della scuola” è il titolo dello spettacolo a cui abbiamo assistito il giorno 16 gennaio al Teatro Pergolesi” di Jesi. I sei attori in scena interpretano la parte di alcuni alunni di una terza media. Fin dall’inizio è chiaro che a loro non importa della scuola, anzi la vivono come un peso, tranne a una di loro che, provenendo da un paese in cui l’istruzione non è considerato un diritto, è grata di trovarsi in Italia perché così può frequentare la scuola regolarmente. La situazione precipita a tal punto che cinque ragazzi del gruppo decidono di intrufolarsi di notte nella scuola per compiere atti vandalici. Mentre stanno per appiccare il fuoco si rendono conto del grave errore poiché in quei documenti c’è tutto il lungo percorso scolastico che grazie agli insegnanti hanno compiuto fino a quel momento.

I PERSONAGGI

Mariana: Lei passa i compiti a tutti e questo è quello che la rende parte del gruppo. Veniva chiamata secchiona; all’inizio se la prendeva molto ma poi ha iniziato a non dargli più importanza.

Emilio: E’ molto sbadato e non gli riesce niente, come ha detto lui è sfortunato sin da quando era piccolo e continuerà ad esserlo per tutta la vita ed è sempre nel posto sbagliato.

Chiara: E’ molto sportiva e dentro il suo zaino ci si può trovare di tutto e di più. È una ragazza molto vivace e ha delle idee un po’ strane che a volte la mettono nei guai.

Malala”: E’ straniera, per lei è molto importante la scuola al contrario di come la pensano i suoi compagni. È determinata ed ha le idee ben chiare su quello che vuole fare.

Gennaro : Gennaro non parla quasi mai, non studia e non riesce a instaurare un buon rapporto con alcuni docenti. È innamorato di una sua compagna ma è timido quindi fa un po’ difficoltà a dichiararsi. Non ha una vita molto semplice infatti ha molti problemi in famiglia.

Fabiana: Lei mastica sempre le gomme e vuole sempre essere alla moda con gonne corte, infatti gli vengono date note perché si veste con maglie scollate. Ama un ragazzo, ma poi la tradirà con Chiara.

MALALA

MALALA 2Malala Yousafzai è una giovane attivista pakistana nata il 12 Luglio 1997 in Pakistan a Mingora che all’età di 11 anni è diventata celebre per il blog, da lei curato per la BBC, nel quale documentava il regime dei talebani pakistani, contrari ai diritti delle donne e l’occupazione militare del distretto dello Swat. Lei ha sempre lottato per il diritto alla scuola che nel suo paese era vietato. Siccome i talebani erano contrari il 9 ottobre 2012 è stata gravemente colpita alla testa da uomini armati saliti a bordo del pullman scolastico su cui lei tornava a casa da scuola. Ricoverata nell’ospedale militare di Peshawar è sopravvissuta.

È stata sempre sostenuta dalla sua famiglia composta da sua madreMALALA 1 Toor Pekai Yousafzai, suo fratello Kushal, suo fratello minore Atal e suo padre Ziauddin Yousafzai; lei ha sempre detto che la sua famiglia non è come tutte le altre perché sennò lei sarebbe già sposata, con un uomo più grande e con dei figli infatti la sua famiglia è speciale. Lei portando avanti la sua lotta perché l’ istruzione diventi un diritto di tutti, il 10 ottobre 2013 ha vinto il Premio Nobel per la pace.

E a voi è piaciuto lo spettacolo?

Giulia Bastari, Giulia Borioni, Gasparetti Diego 2A

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’IMPORTANZA DELLA SCUOLA

  1. giovanni mancini II A scrive:

    L’articolo è molto bello…
    Anche io ho visto con la classe lo spettacolo “FINE DELLA SCUOLA” e mi è piaciuto moltissimo!!!
    Grazie a Malala Yousafzai ho capito di essere fortunato ad andare a scuola.

  2. Erica giuliani scrive:

    Questi articolo è molto articolato e spiega brevemente e bene di cosa trattava questo spettacolo che a me è piaciuto veramente moltissimo!!

  3. Elisa Marchini scrive:

    A me lo spettacolo è piaciuto veramente tanto, gli attori sono stati bravi, espressivi, sicuri, gentili, ma soprattutto si sono impegnati per fare uno spettacolo originale, bello e che non ha certamente annoiato nessuno.
    L’articolo che è stato fatto dai miei compagni di classe è molto dettagliato e chiaro spero di poter rivedere a teatro uno spettacolo cosi coinvolgente.

  4. Martina lonzi scrive:

    Questo articolo è veramente bello e ti fa capire molto bene il tema della scuola e la fortuna di stare in una scuola cosi bella

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *