IL FUTURO è nelle NOSTRE MANI

 

La salute del nostro pianeta è a rischio e così la sopravvivenza gretadi tutte le specie viventi. La situazione ormai sotto gli occhi di tutti da tempo è stata duramente denunciata da Greta Thunberg, una ragazza di 16 anni che ha protestato e contribuito a diffondere il progetto” Fridays for future “. Lei è un attivista Svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico.

Il 20 Agosto 2018

Greta frequentava il nono anno di una scuola Stoccolma, ha deciso di non andare a scuola fino alle elezioni legislative del 9 settembre 2018. La decisione di questo gesto è nata a fronte delle eccezionali ondate di calore e degli incendi boschivi senza precedenti che hanno colpito il suo paese durante l’estate. Ha seguito delle lezioni, ha continuato a manifestare ogni venerdì, lanciando così il movimento studentesco internazionale.

Il 25 gennaio 2019

E’ intervenuta con un discorso molto duro al Forum Economico Mondiale di Davos, volto a sensibilizzare tutti, in particolare gli adulti, sul problema dei cambiamenti climatici e delle pericolose conseguenze in atto.

Il 15 marzo 2019

Si è tenuto lo sciopero mondiale per il futuro, al quale hanno partecipato moltissimi studenti in 1700 città in oltre 100 paesi nel mondo; Greta è intervenuta alla manifestazione organizzata a Stoccolma, ricordando come sia necessario che i politici agiscano, dando ascolto ai moniti degli scienziati sul clima.

Progetto “Venerdì per il futuro”

Esso e noto anche come sciopero scolastico per il clima. E un movimento internazionale di protesta composta da alunni e studenti che decidono di non frequentare le lezioni scolastiche per partecipare a manifestazioni per chiedere e rivendicare azioni a prevenire il riscaldamento globale e il cambiamento climatico. Nel 2015, un gruppo indipendente di studenti ha invitato i ragazzi di tutto il mondo a saltare la scuola il primo giorno della COP 21, la conferenza sul clima dell’ UNFCCC. Il 30 novembre, il primo giorno della conferenza sul clima a Parigi, uno sciopero è stato organizzato in oltre 100 paesi composto da più di 50000 persone. Il movimento si concentrava su tre richieste:100% di energia pulita, utilizzo di fonti rinnovabili e aiuti ai rifugiati e migranti climatici.

inquinamento 2bTutti noi dovremmo dare importanza anche alle cose che sembrano più banali.

Meglio essere consapevoli ora che pentirsi in futuro!!!!!

Martone Mariarosaria e Bolognini Giulia, 2B

 

Quest’anno per il progetto di madrelingua inglese, noi della 2°D abbiamo trattato il libro del Dr. Seuss “Il Lorax”. Il Lorax è un essere un po’ scontroso, una sentinella che difende gli alberi e gli animali della foresta dei Lecci Lanicci.2D 3 Un giorno giunge Chi-Fu alla ricerca di un’idea che lo renda ricco e famoso e le cose cominciarono a cambiare. Il Lorax allora cerca di far capire quali conseguenze ci sarebbero state se lui avesse continuato a tagliare gli alberi.

Questo racconto simpatico ci ricorda come sia possibile perdere le nostre risorse naturali e come sia importante che ognuno di noi faccia la propria parte perché la natura va rispettata, non sfruttata come ci sollecita anche il movimento nato intorno a Greta Thunberg con i suoi “Fridays for future”: non esiste un pianeta B!

Supportati dalla professoressa Cantamessa abbiamo poi realizzato alcuni cartelloni che sono stati appesi all’esterno della nostra scuola venerdì 15 marzo riguardo la salvaguardia del pianeta. Ognuno di noi ha voluto affrontare il problema con riflessioni, immagini, proposte e commenti. Tutto per sottolineare che il futuro è nelle nostre mani, solo noi possiamo fare qualcosa, non c’è più tempo da perdere!!

2D 2 2D 1

Our future is in our hands, we only can do something, there is no more time to waste! 

Filippo Ginevri, Nicolò Rinaldi e Sebastiano Bugatti 2D

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Istituto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a IL FUTURO è nelle NOSTRE MANI

  1. Federico Santinelli scrive:

    L’articolo è molto interessante. Quando sento parlare di Greta mi colpisce il suo coraggio e la sua determinazione. Sono d’accordo con lei che “nessuno è troppo piccolo per fare la differenza” e ciascuno deve dare il suo contributo.

  2. Giulia scrive:

    Molto giusto e significativo questo articolo. Io mi impegno mel mio piccolo ma certe persone in particolare quelle che potrebbero fare più cambiamenti non lo fanno.

    • Federico Santinelli scrive:

      E’ vero! Infatti Greta si rivolge ai “potenti della Terra”, ma anche a tutti noi per salvare il nostro pianeta.

  3. claudia cantamessa scrive:

    “YOU ARE NEVER TOO SMALL TO MAKE A DIFFERENCE!”, it’s true!! Thanks a lot dear bloggers for this very interesting and beautiful article! :) :) :)

  4. Diego Gasparetti scrive:

    In quet’articolo mi ha stupito molto la determinazione e la voglia di Greta, pur essendo molto giovane

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *