IL CAMPIONATO JESINO DI SCACCHI

Quando alla riunione di Redazione mi sono proposto per scrivere questo articolo, avevo immaginato un epilogo un po’ diverso. Avevo previsto, infatti, di iscrivermi al torneo, giocare, divertirmi, scattare qualche foto e poi documentare il tutto nel mio articolo. Purtroppo non è andata secondo i miei piani perché mi sono rotto il polso il 5 giugno e quindi ho dovuto saltare i primi due tornei; ora che mi sono tolto il gesso forse parteciperò all’ultima gara. Questo però non mi ha impedito di scrivere l’articolo, al quale allego le foto scattate da me, e di parlarvi di questo entusiasmante gioco.

sfida a scacchi

Ho scoperto questo gioco all’età di 7 anni e mi ha subito appassionato il fatto che, a differenza degli altri sport, negli scacchi conta l’abilità mentale e non fisica. Infatti ogni partita consiste nell’applicare la strategia migliore e nel prevedere le mosse dell’avversario. Per imparare bene, non avendo né parenti né amici appassionati, mi sono iscritto ad un corso che frequento tutt’ora, tenuto da Luigi Ramini, dove i corsisti non vengono divisi per  età, ma per bravura. Quindi immaginate la mia emozione alla notizia che quest’anno si sarebbe svolto il  primo campionato di scacchi jesino.

OSCAR WILD

La competizione è stata divisa in 3 tornei che si sono svolti in date e luoghi diversi della città. Il primo ha avuto come location l’Oscar Wilde Irish Pub, il 18 giugno alle ore 16; il secondo si è svolto al circolo Endas, via Marconi, il 2 luglio alle ore 16. Infine il terzo e ultimo torneo si terrà ai giardini pubblici il 23 luglio alle ore 16.

 

Le tre giornate prevedono sei partite di 10 minuti e alla fine di ogni torneo chi ne ha vinte di più viene premiato, con coppe o medaglie assegnate in base alle categorie e alle età. Alla fine di tutti e tre i tornei ci sarà la premiazione assoluti, ovvero chi ha vinto più partite nell’ intero campionato. La competizione è stata organizzata da Luigi Ramini, che ha anche scritto un libro a proposito di questo gioco.

Simone

Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *