“Gli UOMINI PASSANO, le IDEE RESTANO”

Giornata in ricordo di Giovanni Falcone

FALCONEEra il 23 maggio 1992, quando nei pressi dello svincolo autostradale di Capaci, sulla strada che collega l’aeroporto di Punta Raisi a Palermo, esplose una carica di tritolo, messa dalla mafia in una galleria scavata sotto la strada. Nella strage persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Rocco Dicillo, Vito Schifani e Antonio Montinaro.

Il 23 maggio 2020 ricorre il ventottesimo anniversario della strage di Capaci. Tale data è diventata una ricorrenza simbolo della lotta contro la criminalità organizzata e accanto a Falcone vanno ricordati tutti gli altri eroi che hanno combattuto e si sono sacrificati in nome della giustizia.

L’albero di Falcone simbolo di legalità e di speranza

Dopo l’attentato di Capaci, centinaia di palermitani si ritrovarono davanti all’abitazione del magistrato per dire no alla violenza mafiosa.

ALBERO FALCONE Il ficus magnolia, l’albero sempreverde che si trova davanti a quella che fu la casa del giudice Giovanni Falcone, in via Notarbartolo, a Palermo, diventò così all’indomani della sua morte un simbolo di rinascita, speranza e voglia di cambiamento. Era un semplice albero, ma dopo il 23 maggio 1992 è diventato speciale: “L’albero di Falcone”, un muro di legno vivo con migliaia di post, fotografie, messaggi, lettere, disegni dove giovani, bambini, uomini e donne lasciano i loro pensieri. Le fronde di quell’albero hanno accolto messaggi di amarezza, disperazione, ma soprattutto di speranza e voglia di giustizia, diventando così il simbolo per ricordare tutte le vittime della mafia.

Federico, Giulia, Diego

DIEGO

DIEGO

EMMA

EMMA

GLENDA 1

GLENDA

DAVIDE ELENA ELISA ERICA FEDERICO GIULIA BASTARI MICHELA SARA SOFIA 2

 

 

 

 

 

 

 

Chi volesse appendere il suo pensiero a questo albero virtuale, lasci nei commenti la sua riflessione: condividendo il ricordo moltiplicheremo la speranza del trionfo della legalità.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Gli UOMINI PASSANO, le IDEE RESTANO”

  1. Massimo Fabrizi scrive:

    “A scuola avevo un professore di filosofia che voleva sapere se, secondo noi, si era felici quando si è ricchi o quando si soddisfano gli ideali. Allora avrei risposto: quando si è ricchi. Invece aveva ragione lui.”
    Da queste parole di Giovanni Falcone emerge la caratura di un uomo, un servitore dello Stato, che ha appunto dato la propria vita per i suoi ideali di giustizia e libertà. Un eroe del nostro tempo, un eroe in carne, ossa e sangue, quel sangue versato, insieme ad altri eroi come lui (la moglie, gli uomini della scorta, il giudice collega-amico Paolo Borsellino e tanti, tantissimi altri…), per il futuro del Paese, per le nuove generazioni al fine di lasciarci e di lasciare una Italia più “pulita”. Il sacrificio di queste persone deve porsi come esempio, memento per tutti noi; deve scuotere le coscienze dal torpore in cui spesso sono confinate. In un’epoca in cui pare sia venuto meno il senso di responsabilità individuale, in cui la società sembra aver perso la capacità di scandalizzarsi e di indignarsi, credo invece sia fermamente necessario cambiare rotta, al fine di evitare che ciò che è accaduto accada ancora. Mi complimento con i ragazzi della redazione per l’articolo. Concludo riportando una sacrosanta verità, ovvero quella contenuta in queste stupende parole di Paolo Borsellino: “chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola.” Ecco… dovremmo imparare, tutti, a “morire una volta sola”.

  2. claudia cantamessa scrive:

    A GREAT MAN, A GREAT WOMAN, GREAT PEOPLE those who died with him to protect him. You certainly wrote a beautiful article, dear bloggers, and your personal comments, stuck on the trees, are touching and, at the same time, give us hope for a better and more righteous future.
    Thank You all! :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *