L’AMOUR TOUJOURS

Dedicato al sentimento che in tutte le sue forme  muove il mondo e le stelle.

La Saint Valentin                                                                       San Valentino

À la Saint Valentin                                                                                  A San Valentino

les gars s’échangent                                                                       i ragazzi si scambiano

de tendres billets amoureux                                                         teneri biglietti d’amore

pour exprimer leurs sentiments                                                  per esprimere i loro sentimenti

si profonds et fougueux                                                                 con tanto fervore

de petits cadeaux et des rires splendides                                  piccoli pensieri, gioia e sorrisi

illuminent tout à coup                                                                   illuminano all’improvviso

leurs yeux candides                                                                        i loro candidi visi

Irene D’Amore 2C

sv2

La fête                                                                      La festa

C’est la fête la plus belle,                                                    È la festa più bella

pleine d’amour                                                               piena d’amore

où nous ouvrons notre coeur ,                                    in cui apriamo il nostro cuore

nous exprimons nos sentiments sincères                 esprimiamo emozioni sincere

sans hesiter                                                                     senza esitare

en restant à côté des personnes aimées                   stando accanto alle persone a noi più care

Des fleurs sublimes on peut donner                          Fiori sublimi puoi regalare

et un grand sourire porter                                            e un grande sorriso portare

pour éclairer le chemin                                                 per illuminare il cammino

vers notre cher Saint Valentin                                    verso il nostro caro San Valentino

Nicol Del Monte, Gaia Falappa, Serena Orofino, Agnese Angelelli, Judy  Tiranti 2D

sv1

Rouge comme l’amour                                     Rosso come l’amore

Comme tes yeux qui brillent                                                Come i tuoi occhi brillanti

les coeur piaffent                                                             I cuori scalpitanti,

la fureur rouge                                                                 il rosso furore

de ton coeur fougueux                                                   del tuo cuore in fervore,

des sentiments profonds de mon coeur                     sentimenti profondi dal mio cuore

qui sur le papier écriront mon amour                        che su carta scriveranno il mio amore

Alessio Frulla 3B

 

Je t’aime                                                                    Ti amo

Je t’aime mais tu m’as refusé,                                     Ti amo ma mi hai rifiutato

pourtant je n’ai pas renoncé                                        ciononostante non mi sono arreso

j’ai cherché à conquérir ton coeur                              ho cercato di conquistare il tuo cuore

mais maintenant je n’ai plus rien à achever             ma ora non ho più nulla da fare

je désire seulement me perdre                                    desidero solamente perdermi

dans ton souvenir si facile à caresser                         nel tuo ricordo così facile da accarezzare

Je t’aime.                                                                          Ti amo

Nicola Carosi 2C

Mon rêve                                                             Il mio sogno

Toi, tu es comme je t’ai toujours revée,                        Tu sei come ti ho sempre sognata,

parfois je pense t’avoir dessinée.                              a volte penso di averti disegnata

Tommaso Moretti 2B

sv3

Pubblicato in Istituto | 21 commenti

SCOPRIAMO NUOVI POETI

Nel Cielo del mattino

Nel Cielo del mattino il Sole fa capolino,                    poesia cielo
somiglia a una spada che penetra
nell’ombra,
e quello spiraglio di luce passa tra le nuvole
e cerca di illuminare
e penetra l’oscurità.

Esco fuori e guardo in alto,
vedo il Cielo col suo amico Sole,
e penso a quanto sia coraggioso
quel piccolo bagliore.

A te, Sole, che riscaldi e illumini
tutti noi.
A te, Cielo, che lo contieni.
A te, piccolo raggio che a noi porta speranza.

A tutti dico un grazie birichino,
ma al Sole faccio anche l’inchino.

Tommaso Piangerelli
III A

 

A Te

A te, Nancy, che con il tuo amore                        poesia sull'amicizia
hai riempito il mio cuore.
Tu sei speciale
e anche geniale.
Non sei solo un tesoro,
ma un’amica dal cuore d’oro.

Mi aiuti quando sono in difficoltà
e per questo sei una rarità.
Non cambiare mai,
e così sempre resterai.

Tu sei l’amica che sa amare, rispettare
E “allegrizzare”.
Sei un’anima grandiosa e meravigliosa,
come un arcobaleno pieno di colore
che starei a guardare per ore,
con tutto il mio Amore.

Evelyn Ferrari
III A

 

Quella partita…

Quando ci fu la mia partita,                                                                           poesia partita
mio nonno preferì fumarsi una pipa.
Uno dei miei avversari era forte come Ronaldo
e il suo nome era Aldo.

Non riuscivamo a fermarlo
quindi mi toccò fargli fallo.
Poi lui batté il rigore
e fortunatamente il tiro fu un bidone.

Alla fine la partita riuscimmo a pareggiare
e più tardi andammo a mangiare.
Anche il sole era contento del risultato,
così ci fece un sorriso rasserenato.

Victoria Coacci
III A

 

 

Pubblicato in Istituto | 3 commenti

CARO DIARIO

IL DIARIO : TEORIA E PRATICA

Durante il primo quadrimestre, con la prof. Liviana Cavallaro, ci siamo avventurati nell’argomento del diario e, più di quanto ci aspettassimo, abbiamo navigato tra mille emozioni e sensazioni. Ci siamo divertiti davvero molto e dopo aver letto diversi brani, abbiamo capito che un diario è come il nostro migliore amico: qualcuno con cui confidarsi, sfogarsi e confrontarsi. Quindi è toccato a noi provare a scriverne una pagina e, per raccogliere i nostri scritti, la professoressa ci ha fatto costruire un diario personale, con le nostre mani e con quello che avevamo in casa.

ecco i nostri diari

ecco i nostri diari

 CHE COSA E’ IL DIARIO?

 Il diario è considerato un vero e proprio genere letterario: è una forma di scrittura personale, in cui chi scrive lo fa per sé. Deriva dal latino DIARIUM, che a sua volta proviene da DIES (giorno), infatti, chi scrive lo fa solitamente giorno per giorno, senza divulgare il contenuto. Nel diario non si utilizza mai il passato remoto, ma sempre il presente o il passato prossimo. Inoltre, si usa quasi sempre la prima persona singolare. Esistono due tipi di diario:

Il diario personale, in cui si indica la data, spesso anche l’ora. I fatti sono descritti in ordine cronologico e il narratore, l’autore e il protagonista coincidono. All’interno di questa categoria, esistono varie forme come il diario di bordo, il diario di viaggio o il diario di guerra.

Il diario d’autore, in cui il diario, dopo essere stato scritto, viene pubblicato e divulgato, come ad esempio quello di Anna Frank.

Secondo noi, un’altra possibile forma di diario è il Blog. Infatti, il blogger (o i blogger, come nel nostro caso) descrivono avvenimenti che hanno vissuto, non solo facendone la cronaca, ma raccontando anche le emozioni provate.untitled

DIARI FAMOSI

Si conoscono numerosi diari nati come diari personali e poi pubblicati: tra questi ne ricordiamo due in particolare per averne parlato a scuola.

Il diario di Anna Frank, in cui la protagonista, una ragazza adolescente, scrive giorno per giorno le tragedie che sta vivendo nel periodo della Seconda Guerra Mondiale a seguito della segregazione raziale messa in atto dai nazisti.

Il diario di bordo di Cristoforo Colombo, opera nella quale il navigatore racconta la sua avventura durante il viaggio che lo ha portato a scoprire l’America.

Una curiosità letta mentre approfondivamo l’argomento: qualcuno considera il De Bello Gallico ed il De Bello Civili di Giulio Cesare dei veri e propri diari di guerra. In queste opere infatti, quando Cesare racconta delle sue campagne militari descrive gli avvenimenti in terza persona.

ECCO DUE PAGINE DEI NOSTRI DIARI (le date e gli eventi sono frutto di fantasia)

davAle diario

Trattare questo argomento a scuola ci è piaciuto molto, perché abbiamo avuto la possibilità di conoscerci meglio fra di noi; inoltre, abbiamo usato molto la creatività per personalizzare i nostri diari. Secondo noi questo è uno degli argomenti più interessanti che abbiamo trattato finora.

A cura di Nicol & Alessandro

Pubblicato in Istituto | 5 commenti

#IO SCELGO LA GENTILEZZA – WONDER

 

Chi si fosse perso il film, può leggere il libro da cui è tratto

wonder 1

WONDER di R.J. Palacio, finalista premio Andersen 2014; l’emozione è assicurata.

Veronica e Leonardo

Pubblicato in Attualità | 2 commenti

LA STORIA E’ DAVVERO INTERESSANTE

3Qualche mese fa nel centro storico della nostra città, tra la Palazzo della Signoria e Palazzo Colocci, sono emersi i resti di un quartiere medievale risalenti al periodo dell’imperatore Federico II. Le dimensioni delle strutture scoperte testimoniano l’importanza degli edifici che mostrano resti di tavole di legno carbonizzate usate come pavimento e di focolari per cucinare il cibo. Durante i lavori, è stata trovata anche una piccola moneta, databile tra il 1100 e il 1200. Gli archeologi pensano che i costruttori dell’epoca volessero creare in questa zona un grande spazio aperto, per valorizzare il bellissimo Palazzo della Signoria progettato da Francesco di Giorgio Martini.

1

Fra qualche mese gli scavi saranno ricoperti, perché sarebbe molto difficile e costoso renderli visitabili, ma gli interesssati potranno vederli ugualmente grazie ad un percorso virtuale in 3D che sarà a disposizione nel nuovo Museo Archeologico di Palazzo Pianetti.

Leggendo gli articoli sul tema, ci hanno colpito le parole dell’architetto Ciuccatelli della Soprintendenza regionale, che ha definito questo scavo “il primo caso di archeologia pubblica delle Marche”” Negli scorsi mesi, infatti, moltissimi cittadini e turisti si sono femati a guardare i lavori e a chiedere informazioni.2

La storia è davvero interessante!

Leonardo e Francesco

 

Pubblicato in Attualità | 4 commenti

2017…UN ANNO DA VIP

L’anno 2017 si è da poco concluso: per molti è stato assai intenso e duro, per altri invece fantastico ed indimenticabile. Per tutti uno step importante del proprio percorso di vita. Ricollegandoci a questo, ci piace ricordare l’anno appena trascorso presentandone alcuni dei protagonisti.

Politica

OBAMAMICHELLE OBAMA. First Lady celebrata in tutto il mondo, viene ora ricordata con nostalgia: afroamericana, nata e cresciuta in una periferia, rimane il simbolo del sogno americano. Significativo il suo discorso di saluto ai giovani: ‘Non abbiate paura. Siate concentrati, determinati. Migliorate voi stessi, miglioratevi con una buona educazione poi uscite e usate quello che avete imparato per costruire un Paese degno delle vostre enormi aspettative.’

EMMANUEL MACRON. Attuale presidente della Francia, è stato anche ministro dell’economia e consigliere di Francois Hollande. Sua grande fortuna è stata lavorare in una delle più importanti banche d’affari francesi, la Rothschild & Cie Banque; MACRONgrazie a questo lavoro, infatti, gli si sono aperte molte porte nel mondo dell’economia e della politica. Fa parte di un movimento politico che si chiama En Marche che ha come obbiettivo riformare la Francia con idee innovative, puntando sull’ Europa e sui giovani. E’ sposato con Brigitte Trogneu, che ha vent’anni più di lui e che ha conosciuto ai tempi del Liceo.

KIMKIM JONG UN. E’ stato forse il personaggio più contestato del 2017. Il dittatore nordcoreano, infatti, ha fatto discutere di sé poiché continua a minacciare lo scoppio di una guerra nucleare. Kim tiene il mondo col fiato sospeso da mesi con i suoi test missilistici e, nonostante gli analisti dicano che non abbia il coraggio di lanciare un vettore nucleare, c’e la possibilità di un errore di calcolo che potrebbe far esplodere la terra.

Cultura

ALBERTO ANGELA. Divulgatore scientifico e culturale, ALBnel corso dell’anno ha riscosso grande apprezzamento di pubblico battendo i record di ascolto con le sue trasmissioni come “Passaggio a Nord Ovest”, “Ulisse” e partecipando con i suoi contributi filmati a “Superquark”. Nel 2018 sarà in TV con un programma dal titolo “Meraviglie”, nel quale descriverà al pubblico i tesori artistici del nostro paese.

Cinema

EMMA WATSON. EMMAL’attrice inglese, famosa per essere Hermione nella saga di Harry Potter, è tornata a recitare nei panni di Belle nel remake de “La Bella e la Bestia”, film Disney che ha come scopo il rilancio dei classici. È stata anche protagonista nel film “The Circle”, recitando insieme a Tom Hanks in una stoia ambientata in un mondo quasi contemporaneo dominato dalla tecnologia.

Sport

FEDERICA PELLEGRINI. La scorsa estate, la nuotatrice italiana ha vinto la medaglia d’oro nei 200 stile libero ai mondiali di Budapest ed è anche primatista europea nei 400 m. Ai campionati del mondo, detiene il record di atleta più vincente in una stessa gara grazie ai 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo conquistati in 7 diverse edizioni.

 VALENTINO ROSSI. Motociclista italiano, è tra i piloti più titolati del mondo: è l’unico corridore nella storia del Motomondiale ad aver vinto il titolo in quattro classi differenti. Detiene inoltre il primato del maggior numero di Gran Premi disputati consecutivamente nel mondiale di velocità, con 228 presenze.

GIAN PIERO VENTURA. Di certo non poteva mancare l’allenatore che è passato alla storia per essere stato il primo dopo sessant’anni ad aver mancato la qualificazione della nazionale italiana ai mondiali di calcio. Tra le cause del disastro, la scarsa combinazione di gioco e la scadente intesa con i giocatori.

           PEL46VEN

Musica

GABFRANCESCO GABBANI. Il cantante toscano vince il Festival di San Remo con il brano “Occidentali’s Karma” che diventa il tormentone della stagione. Già l’anno precedente aveva vinto nella sezione Nuove Proposte con la canzone dal titolo “Amen”. Gabbani si è avvicinato alla musica fin da piccolo e suona diversi strumenti come la batteria, la chitarra, il pianoforte ed il basso. Nella sua carriera ha anche lavorato come fonico e tecnico di palco.

ED SHEERAN. Nel 2017 la coreografia di un gruppo americano basata sul brano “Shape of You” del cantante britannico ha ottenuto più di 118 milioni di visualizzazioni su Youtube. In aprile, Ed Sheeran è stato inserito dal settimanale Times tra le cento persone più influenti del pianeta.ED

Anche se con qualche giorno di ritardo, cogliamo l’occasione per augurarvi un 2018 pieno di sogni, speranze e ottime aspettative.

Christian, Daniel e Tommaso

 

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

CANTIAMO TUTTI INSIEME

Anche quest’anno presso la Sala del Consiglio Comunale della nostra città è stata organizzata da Isabella Binetti una Santa Messa natalizia a cui abbiamo avuto l’onore di partecipare con altri alunni della scuola la mattina del 21 dicembre. Oltre a noi erano presenti il sindaco Massimo Bacci, i suoi assessori e rappresentanti di diverse religioni: ebraica, islamica, ortodossa romena, cristiana avventista e cattolica. INCONTRO COMUNE 2La messa è stata celebrata dal vescovo di Jesi Gerardo Rocconi assistito dai diaconi Giancarlo Sabbatini e Marco D’Aurizio. Siamo stati accompagnati dal prof. Marco Santini, direttore d’orchestra e dalla vicepreside Roberta Giuliodori. Abbiamo dato il via alle danze con il nostro Inno  “1000 visi 1000 voci” e già da subito l’emozione è salita alle stelle, i nostri cuori battevano forte ed eravamo felici, felici di stare insieme e di cantare per un pubblico diverso da quello dei genitori. Dopo ciò abbiamo cantato il ritornello di ”Halleluja” di Cohen e successivamente Veronica e Sara hanno suonato con il flauto traverso il “Cowboy Solitario”, un pezzo molto importante per loro. Al momento della comunione Giovanni, un alunno della classe prima, ha accompagnato questa celebrazione con “Astro Del Ciel” che ha suonato con la tromba. Poco dopo Sophia, una nostra compagna, si è esibita cantando “Tu scendi dalle stelle” insieme al coro delle voci chiare nel quale eravamo presenti anche noi. Prima di concludere questo incontro il Vescovo, il Sindaco e ogni rappresentante delle diverse religioni ha augurato a tutti di passare un sereno Natale e ha fatto un discorso riassuntivo sulla giornata vissuta insieme. La cerimonia si è conclusa con l’ascolto di due brani uno cantato da noi del Federico II e uno cantato dai bambini dell’Al Huda, il centro culturale islamico di Jesi. Noi ci siamo esibiti con il brano che a nostro parere è stato il più bello, cioè “Oh Happy Days” e siamo riusciti a coinvolgere tutto il pubblico. E’ stata un’emozione bellissima e ringraziamo i due professori di averci dato questa possibilità, speriamo in futuro di vivere altre simili esperienze.
Qui potrete vedere il video di “Oh Happy Days”. Speriamo vi piaccia.

INCONTRO COMUNE 1

Giulia & Veronica

Pubblicato in Istituto | 3 commenti

SCEGLIERE BENE

orientNel mese di dicembre le classi terze della nostra scuola sono state impegnate in varie attività legate all’orientamento: incontri con rappresentanti delle scuole superiori del territorio, lezioni orientanti ed un paio di “chiacchierate” con ex alunni del “Federico II” e genitori al fine di acquisire informazioni utili alla scelta importante che di qui a poche settimane siamo chiamati a fare.

Tra questi incontri, vi raccontiamo oggi di quello svoltosi in aula magna il 16 dicembre scorso durante il quale alcuni genitori della Banca del Tempo hanno parlato di come hanno scelto la scuola secondaria di secondo grado e del loro lavoro attuale.pupetto

Il signor Renato che ora fa l’ingegnere, ci ha raccontato che i suoi genitori lo hanno aiutato nella scelta della scuola superiore e che, per arrivare alla sua attuale professione, ha studiato molto e dovuto superare diversi concorsi. Diversa la storia della signora Marina, non appoggiata dalla famiglia nella scelta della scuola, che oggi, dopo diverse vicissitudini, gestisce un’associazione che aiuta i disabili e gli anziani non autosufficienti che lei stessa ha fondato. La signora Simona invece fa la giornalista per l’ANSA; ci ha parlato del suo interessante lavoro e di quanto sia stata sostenuta dai suoi al momento di scegliere il percorso di studi. Il signor Roberto ora fa il vigile del fuoco e da sempre ama stare all’aria aperta, muoversi e dedicarsi ai lavori manuali; i suoi genitori avrebbero voluto che studiasse di più, ma hanno compreso le sue necessità e comunque appoggiato la sua scelta. Silvana, che ora lavora come impiegata, alla fine della terza media voleva iscriversi ad una scuola che avesse come sbocco la professione dell’insegnante poiché ama stare con i bambini, ma i suoi non hanno sostenuto la sua richiesta e si è diplomata ragioniera. Oggi però, anche se lavora ed ha una famiglia, la signora Silvana si è iscritta all’università per continuare gli studi.

Le testimonianze che abbiamo riassunto nell’articolo sono state veramente interessanti, le conserviamo come prezioso consiglio insieme alla frase che più volte abbiamo sentito durante l’incontro che ci sprona a non fermarci davanti agli ostacoli, ma a continuare a lavorare e combattere per la realizzazione dei nostri sogni.

pupetti2Sara e Francesca

 

Pubblicato in Istituto | 1 commento

IL NOSTRO “AMICO” FEDERICO II

STATUA FIIA noi alunni delle classi prime la scuola media ha riservato un benvenuto davvero speciale. Sin dai primi giorni abbiamo conosciuto un personaggio storico che ci ha accompagnato per tutto il periodo dell’accoglienza. Noi studenti della 1A con la professoressa Scorcelletti abbiamo letto un documento scritto dall’Imperatore Federico II attraverso il quale abbiamo potuto capire un po’ meglio il suo modo di pensare e quali erano le cose che gli stavano più a cuore. Federico II era interessato a tante cose, gli piaceva molto studiare, era riuscito ad imparare cinque lingue e intorno a lui c’erano sempre studiosi come poeti, matematici e artisti. I suoi contemporanei lo chiamavano “Stupor Mundi” che significa “Meraviglia del Mondo”. Federico II ci ha fatto capire quanto, ancora oggi, sia importante andare a scuola e studiare. Abbiamo scoperto che il suo sport preferito era la caccia con il falcone; su questo argomento lui stesso ha scritto un libro che si intitola “De arte venandi cum avibus” che significa “Sull’arte di cacciare con gli uccelli”, oggi conservato nella Biblioteca Vaticana.
La scuola ci ha permesso, inoltre, di visitare il Museo di Jesi “Stupor Mundi” interamente dedicato all’Imperatore Federico II che ha sede sulla stessa piazza dove il 26 Dicembre 1194 Costanza d’Altavilla, sotto una tenda circondata dal popolo, diede alla luce Federico II Hohenstaufen, futuro Re di Germania e di Sicilia e Imperatore del Sacro Romano Impero.
L’attività in classe è proseguita alla scoperta di molti altri personaggi della storia, della cultura, delle arti, della scienza, dello sport che hanno reso grande la città di Jesi nel corso dei secoli. Infine ognuno di noi ha immaginato di scrivere una lettera a Federico II per presentarsi e parlare un po’ di sé, leggendola ad alta voce in classe. Il tutto abbellito da bellissimi disegni.
Ci siamo diverti molto anche perché erano i primi giorni di scuola e non ci conoscevamo bene, ma con questa attività ci siamo conosciuti meglio, infatti ora siamo molto amici.

Giulia Borioni, Elisa Marchini 1A

FEDERICO II

La nostra scuola si chiama Federico II.                    IMG-20171219-WA0001
Un nome importante,
un Imperatore
la cui storia è legata anche alla nostra città.
Una scuola grande e colorata,
da poter accogliere tutto il mondo.
Tra i suoi confini
in tanti ci teniamo per mano,
giochiamo, scherziamo,
studiamo e impariamo….
Non solo sui libri, ma anche tra noi
ed è il tesoro più grande che c’è
imparare con gli altri e non solo per sè,
con pazienza e il rispetto
verso tutti, verso tutto.
I professori ci accompagnano in questa grande scuola,
camminando vicino a noi,
conoscendoci uno per uno,
ascoltandoci,
guardandoci,
correggendo i nostri errori,
non solo nello studio
ma anche nella persona
che siamo.
VIVA LA SCUOLA FEDERICO II

Assya Derif, Margherita Cartoni 1D

Pubblicato in Istituto | 1 commento

BUON COMPLEANNO AVIS

avis-small-370x400_cCome di consueto, anche quest’anno le classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado “Federico II” hanno partecipato al concorso AVIS preparando disegni sull’importante tema della donazione di sangue. L’appuntamento era tanto più sentito, perché nel 2017 ricorre il settantesimo anno della fondazione del gruppo AVIS di Jesi.

Possiamo dire con soddisfazione che la nostra scuola si è distinta, infatti hanno vinto 4 ragazzi: Alessia Ascione (2B), Michel Andreucci (2A), Agnese Angelelli e Gaia Falappa (2D). Tutto l’Istituto, inoltre, ha ricevuto un premio in denaro per l’acquisto di materiale scolastico avendo presentato il maggior numero di lavori.AVISSE Domenica 17 dicembre, presso la chiesa di San Nicolò, i vincitori sono stati premiati dalla campionessa olimpionica Giovanna Trillini, ciascuno con un buono da utilizzare per l’acquisto di libri.

Riteniamo che questo concorso a cui partecipiamo ormai da tanti anni, sia importante non tanto per i premi che dispensa, ma per il fatto che sensibilizza tutte le persone sull’importanza di donare sangue; sono proprio queste donazioni infatti che permettono a molte persone di avere salva la vita.

Alessia e Sara P., classe 2^B

 

Pubblicato in Istituto | 3 commenti