INAUGURIAMO UN NUOVO ANNO

solo-Cover-Seminario-XI-768x1584Nei giorni scorsi un piccolo gruppo di insegnanti della scuola secondaria “Federico II” ha partecipato al seminario internazionale dal titolo “Sostenibilità e sviluppo umano” organizzato dall’associazione CVM a Senigallia.
Le problematiche affrontate hanno delineato uno scenario alquanto preoccupante che accomuna diversi settori, dall’economico-sociale all’ambientale. Tutto viene piegato agli interessi finanziari, i governi e la democrazia, la natura, la dignità umana. E, poveri noi, anche la scuola che secondo la logica del mercato dovrebbe assomigliare sempre più ad un’azienda.
Tra gli argomenti trattati quello su cui vorremmo portare la nostra riflessione è quello contenuto in uno dei capoversi della relazione del Prof. Roberto Mancini, docente di filosofia all’Università di Macerata, dal titolo “Rigenerare la scuola per trasformare la società”. A nostro avviso non si tratta di uno slogan, ma di un manifesto programmatico, forte abbastanza da ricondurre la scuola nell’alveo che le appartiene, quello di comunità educante che forma persone e non individui. Facendo nostre le parole del professore, la scuola che vorremmo è dunque istituzione comunitaria capace di promuovere e vivere intensamente le relazioni; è comunità che pone al centro l’equilibrio della persona attraverso la logica dell’insieme dove le conoscenze acquistano importanza se portano a competenze spendibili nella realtà e la cambiano.
La scuola che vorremmo, infatti, si profila come luogo in cui la coralità superi l’interculturalità, e l’interdisciplinarietà sia lo strumento per educare alla verità e al bene comune, guidando i ragazzi all’osservazione critica del mondo e alla partecipazione attiva alla realtà che li circonda.
Per concludere, l’intervento del Prof. Mancini è stato per noi rigenerante, ci ha fatto riscoprire l’importanza del nostro ruolo di educatori che credono e cercano di costruire una scuola diversa capace di cambiare lo scenario attuale anziché adattarsi ad esso.

Buon Anno Scolastico ai nostri colleghi ed agli alunni, ai genitori e al nostro nuovo dirigente scolastico, Prof. Massimo Fabrizi e che sia per tutti un’ottima annata!

Prof.sse Greta Scorcelletti e Maria Alessandra Bini

 

Pubblicato in Attualità | 3 commenti

CAP D’AIL MON AMOUR…

È il secondo anno che, a fine Agosto, la scuola “Federico II” organizza per gli alunni delle classi seconde un soggiorno studio a Cap D’Ail in Francia. Insieme a noi in questa fantastica esperienza la scuola Secondaria di primo grado “Leopardi” di Jesi e quelle di Santa Maria Nuova e Chiaravalle.

Il 28 agosto, alle ore 6.00, ci siamo dunque ritrovati in piazzale San Savino per partire alla volta della Francia; all’inizio il pullman era praticamente vuoto con solo noi alunni del Federico II e le Prof, ma a Chiaravalle sono saliti gli altri ragazzi. Il viaggio è stato molto lungo, circa 10 ore, ma altrettanto divertente per la compagnia.

IMG-20170830-WA0012Appena arrivati siamo stati colpiti dal bellissimo posto in cui si trova il CMEF (Centre Méditerranéen d’études françaises). Il Centro, in effetti, è situato all’interno di un grande parco pieno di verde con vista sul mare.

La mattina frequentavamo i corsi di francese e nel pomeriggio eravamo impegnati in visite: il Palazzo dei Principi Ranieri (Principato di Monaco), il museo delle auto d’epoca (Principato di Monaco), la fabbrica di profumi Fragonard (Èze), il giardino botanico (Èze) ed infine Saint Paul de Vence.francia1francia 2

La sera dopo cena, invece, l’animazione del Centro ci coinvolgeva in attività molto divertenti come giochi e balli in discoteca.

Da questa bellissima esperienza ci siamo portati a casa nuove conoscenze sulla lingua francese, un attestato e tante nuove amicizie… Consiglio a chi ne ha la possibilità di partecipare ai Viaggi Studio.

francia 4

Francesco C.

 

Pubblicato in Istituto | 3 commenti

SIAMO AGLI SGOCCIOLI

tramonto

Anche se quest’anno l’estate non vuole mollare e il caldo continua a farsi sentire, i giorni continuano a scorrere sempre più velocemente e siamo giunti alla fine di agosto. Il ritorno alla solita vita pone fine ai divertimenti, al rilassamento, ai tuffi, alle dormite, alle passeggiate in riva al mare fatte durante l’estate. Un nuovo anno scolastico sta per iniziare e stiamo tutti pensando che il primo giorno di scuola sta per arrivare. Si darà presto inizio alle danze, ad un nuovo anno scolastico pieno di emozioni, ma inevitabilmente anche di ansie e di preoccupazioni. mareSe da un lato pensare di lasciare gli amici delle vacanze, abbandonare uno stile di vita allegro e spensierato, basato sullo scorrere di giorni pieni di vita, di impegni fitti ma piacevoli, ci rende già nostalgici, il pensiero di incontrare di nuovo i compagni di classe e di ricominciare a lavorare con loro, ci fa sembrare tutto meno pesante. In fondo come si dice in questi casi: “Male comune, mezzo gaudio”!!! Godetevi quindi questa fine estate, e ci si vede il 15 settembre belli carichi.

Emanuele

 

Pubblicato in Attualità | 1 commento

LETTURE ESTIVE

Le vacanze estive sono uno dei pochi periodi durante i quali possiamo rilassarci e dedicare più tempo ai nostri hobby preferiti. E’ comunque importante tenere la mente allenata, magari leggendo un buon libro.

cuori di carta

“Tutto comincia con un messaggio lasciato dentro un libro da una ragazza. Un compagno di scuola lo trova e i due cominciano a scriversi senza incontrarsi mai…”
Così racconta Elisa Puricelli Guerra, l’autrice del libro Cuori di carta. L’avvincente storia insegna che con l’amicizia si può superare qualsiasi ostacolo, anche quello più difficile. I due protagonisti, per non far scoprire i loro veri nomi, si firmano come Dan e Una e cercano di scoprirsi attraverso quello che scrivono, si punzecchiano, flirtano e si rivelano uno all’altra come forse non sarebbero mai riusciti a fare di persona. Dai loro messaggi a poco a poco si capisce che essi si trovano in un istituto speciale per ragazzi che hanno vissuto qualcosa di terribile e devono dimenticare. Per questo motivo ogni sera prendono una medicina che cancella i loro ricordi. Ma la realtà è molto più crudele e inquietante di quanto loro credano…
Non vi svelo nient’altro e vi lascio alla lettura di questo meraviglioso libro.
BUONE VACANZE A TUTTI!!!

Daniel

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

CITTA’ D’ITALIA

Map of Italy vector illustration, design. Icons with Italian landmarksL’Italia è il paese perfetto per fare una vacanza, non solo al mare, ma anche nelle città d’arte che, come ben sapete, sono tra le più belle e visitate del mondo. Eccone tre imperdibili:

VENEZIA

Uno dei luoghi  più interessanti da visitare in estate è Venezia. Tra le principali città d’arte italiane, é addirittura al sesto posto tra le più belle al mondo. Amatissima dagli innamorati, è anche ricordata per le gondole, i palazzi signorili, la laguna… Laguna di Veneziae visitarla non delude certo le aspettative. La laguna di Venezia è alimentata dalle acque salmastre del mare Adriatico, ha quasi 6000 anni ed è la più vasta d’Italia. Una delle attività caratteristiche che si praticano in laguna è, ovviamente, la pesca.

ROMA

Terme di caracallaA tutti coloro che vogliono andare in vacanza a Roma, consigliamo di non tralasciare le Terme di Caracalla. Si tratta infatti di uno dei più grandi e meglio conservati complessi termali dell’antichità con pianta rettangolare tipica delle “grandi terme imperiali” nel quale si entrava da quattro porte aperte sulla facciata nord-orientale. Sull’asse centrale si possono ancora osservare in sequenza il Calidarium (sala destinata ai bagni di acqua calda), il Tepidarium (lougo destinato ai bagni di acqua tiepida), il Frigidarium ( luogo destinato ai bagni in acqua fredda) e le Natatio ( vaste piscine scoperte), mentre altri ambienti sono disposti ai lati di questo asse simmetricamente attorno alle due palestre. Non va dimenticato che, per gli antichi Romani, le terme non erano solo un edificio per il bagno, lo sport e la cura del corpo, ma anche un luogo per il passeggio e lo studio e che quindi rivestivano un importante ruolo sociale.

FIRENZE

Nel corso dei secoli, a Firenze hanno vissuto alcuni dei maggiori artisti e poeti italiani, da Dante Alighieri a Petrarca, da Michelangelo a Leonardo da Vinci; per questo può considerarsi una delle mete principali del turismo culturale in Italia. Firenze, infatti, grazie ai suoi musei, ai palazzi e alle chiese ospita alcuni dei più importanti tesori artistici del mondo. Tra i luoghi più conosciuti della città c’é senz’altro la Cattedrale di Santa Maria del Fiore.Santa Maria Del Fiore Comunemente conosciuta come duomo di Firenze, essa è la principale chiesa fiorentina, simbolo della città e talmente maestosa che, quando fu completata nel ’400, poteva dirsi la più grande chiesa al mondo ( Oggi occupa il terzo posto dopo la basilica di San Pietro a Roma e la cattedrale di Saint Paul a Londra). L’edificio sorge sulle fondamenta dell’antica cattedrale di Firenze, la chiesa di Santa Reparata, in un punto della città che ha ospitato edifici di culto sin dall’epoca romana.

Buon viaggio a tutti e … aspettiamo vostre cartoline! (se se ne spediscono ancora!)

Sara

 

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

STUPOR MUNDI

Come poteva passare inosservata la notizia dell’inaugurazione del Museo dedicato a Federico II “Stupor Mundi”? A chi non lo avesse ancora visitato suggeriamo di vivere questa suggestiva esperienza alla scoperta di un personaggio storico che ha cambiato la storia dell’Europa e della nostra città.
Il Museo, nato per volontà dell’imprenditore Gennaro Pieralisi e con il contributo della Fondazione Marche, vi stupirà perché abbandona gli allestimenti tradizionali e azzarda scelte innovative utilizzando animazioni tridimensionali, contenuti multimediali e installazioni interattive. Il visitatore si troverà a percorrere 16 sale tematiche attraverso le quali entrerà nel mondo di Federico II e ne scoprirà la storia, a cominciare dalla Piazza in cui è nato e sulla quale si affaccia il palazzo Ghislieri sede del Museo.
Al termine della nostra visita abbiamo intervistato quattro giovani visitatori per conoscere le loro opinioni e il loro gradimento:
stupor mundiJacopo (13 anni): Conoscevo già Federico II avendolo studiato a scuola e sapevo che era nato a Jesi. Secondo me è stato definito Stupor Mundi perché ha fatto molte cose importanti per il suo popolo, inoltre era un uomo di grande cultura. Ha scritto un trattato sulla Falconeria, il suo sport preferito. L’unica nota che mi sento di fare è la poca interattività dei visitatori, che non possono interagire con le installazioni multimediali.
Lorenzo (12 anni): Io ancora non l’ho studiato, ma passeggiando su questa piazza hofalconeria letto la scritta e ho capito che era un personaggio importante. Nella sala dedicata alla Falconeria il video ci ha spiegato che anche qui, come per gli uomini, esiste una gerarchia. L’aquila è al primo posto (infatti era anche il simbolo dell’Impero di Federico II), poi ci sono i falchi e poi tutti gli altri uccelli. La leggenda narra che un falco lanciato per catturare la preda, si trovò davanti un’aquila che aveva puntato lo stesso bersaglio, così il falco uccise l’aquila, ma una volta a terra fu esso stesso decapitato. Questa leggenda mi è piaciuta.
cavaliereFederico (11 anni): La sala che mi è piaciuta di più è quella dedicata alle guerre combattute da Federico II, in un video si vede come cercano di sfondare le porte di una città assediata e c’è pure un cavaliere con le protezioni, per lui e per il suo cavallo, per difendersi dai colpi dei nemici.
Jacopo (15 anni): Mi è rimasto impresso il numero 8 utilizzato in modo simbolico nella costruzione del Castel del Monte (a pianta ottagonale), poiché rappresenta l’infinito. Ho scoperto infatti che Federico II era amante della poesia, ma anche della matematica. Molte sono le sale interessanti, in particolare le miniature che si possono visionare in formato digitale, ma forse avreicasteldelmonte aggiunto qualche statua in più e oggetti reali dell’epoca.

La Redazione

 

 

 

Per ogni informazione sul museo consultare il sito www.federicosecondostupormundi.it

Pubblicato in Attualità | 3 commenti

I MUST DELL’ESTATE 2017

5-consigli-SPA-per-ritrovare-benessere-prima-estateCome ogni estate, anche quest’anno nascono nuovi tormentoni e nuovi outfit riempiono le pagine delle riviste, quindi come poteva mancare la classifica delle tendenze musicali del momento e su cosa indossare ?!

Tra gli abiti di moda troviamo quelli con stampe a righe che, secondo gli esperti, sono immancabili nella bella stagione, infatti basta aggiungere un paio di sandali ed il gioco è fatto, si è pronte per uscire! E che dire delle gonne bianche? In quest’ultimo periodo sono tornate molto in voga perché se accostate ad un paio di scarpe basse e ad una canottiera dello stesso colore garantiscono il successo. Se invece volessimo un look più elegante, basta aggiungere un semplice top con un paio di sandali a tacco alto per avere l’abbigliamento adatto anche nelle serate più calde. abiti lunghiAl terzo posto ci sono poi i vestiti lunghi: un tempo venivano usati solo come abiti da sera, ma ormai sono stati inseriti anche nei look più casual e cool . Tra le stampe più ricercate ci sono senza dubbio quelle floreali che, oltre ad essere le più amate, sono anche le più romantiche.

 Ma ora passiamo alla musica!

cretiniTra le hit italiane più ascoltate in assoluto troviamo il brano “Senza pagare” di J-Ax e Fedez che ha totalizzato più di 23 milioni di visualizzazioni. Al secondo posto c’è invece Francesco Gabbani con “Occidentalis karma”, 141 milioni di visualizzazioni : una canzone che cantano veramente tutti, sia grandi che piccini! Il terzo posto è sempre di Francesco Gabbani e del suo nuovo singolo uscito a maggio intitolato “Tra le granite e le granate”, con 22 milioni di visualizzazioni, ancora poche rispetto al brano precedente. gabbaniTra le canzoni più ascoltate in tutto il mondo, al primo posto troviamo “Shape of you” di Ed Sheeran, uscita a febbraio di quest’anno, ma che continua ad essere amata da moltissime persone. Al secondo “Symphony” di Clean Bandit, con un totale di 291 milioni di visualizzazioni, una canzone che è entrata in particolare nei cuori degli adolescenti ed infine al terzo troviamo il cantante spagnolo più conosciuto dal pubblico italiano, ovvero Enrique Iglesias con il brano “Subeme la radio”.

Ancora buone vacanze!!!   Sara

 

Pubblicato in Attualità | 1 commento

LE PERLE DELLE MARCHE

Questo è il periodo perfetto per una vacanza al mare e, come già molti di voi sapranno, le Marche sono stracolme di bellissime spiagge e lidi che ogni anno vengono riempiti da turisti e cittadini del posto. Qui sotto ne riportiamo tre tra le più incantevoli.

Numana bassa

Numana bassa

SPIAGGIA DI NUMANA BASSA. Molti lettori conosceranno di sicuro questo lido all’interno del Parco del Conero; si tratta di una spiaggia di sabbia fine e dorata, vasta e soleggiata e molto adatta alle famiglie con bambini. Vi si possono trovare attrezzature sportive e si possono gustare cibi tipici in ristoranti e bar. L’acqua che bagna le sue rive è azzurra e molto limpida, infatti si possono vedere i magnifici fondali sabbiosi e digradanti dell’Adriatico. In poche parole, si tratta di un posto davvero magnifico dove passare giornate intere o addirittura le vacanze estive sotto il sole e tra le acque del nostro mare.

 SPIAGGIA DELLE DUE SORELLE DI SIROLO. Dopo il fantastico litorale di Numana passiamo ora a questo famoso lido che ogni anno ospita molti turisti e visitatori: la spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo. Essa è come un faro in mezzo al mare per gli amanti dell’acqua, poiché è davvero incantevole ed incontaminata, ed è considerata la regina del litorale marchigiano per la posizione e la bellezza. E’ ubicata alle pendici del Monte Conero ed è caratterizzata da enormi falesie verticali a picco sul mare. La spiaggia presenta ciottoli bianchi di tutte le dimensioni che costituiscono anche il fondale antistante. Per raggiungere questa meraviglia si hanno due opzioni:

Sirolo, Le due sorelle

Sirolo, Le due sorelle

  • via mare
  • attraverso un sentiero

Io vi consiglierei la prima (a meno che non siate dei rocciatori esperti) perché il percorso da fare per arrivarci impone due ore abbondanti di camminata e tratti rocciosi e molto ripidi.

SPIAGGIA SASSONIA DI FANO. La Sassonia è una delle spiagge preferite dai fanesi e da tutti coloro che non amano sporcarsi con la sabbia e deve il suo nome proprio al fatto che è ricoperta di sassi e ciottoli, portati a valle nel corso dei secoli dal fiume Metauro. La spiaggia si sviluppa a sud del molo di Levante del porto turistico, verso Marotta. A largo della riva sono anche presenti degli scogli, i fondali sono dunque piuttosto bassi, quindi ideali per i bambini. Sulla spiaggia sono collocati numerosi stabilimenti balneari con bar e pizzerie/ristorante. Vi sono inoltre scuole di vela, windsurf, surf e kyte, che offrono la possibilità sia di noleggio delle attrezzature, sia di iscriversi a corsi per avvicinarsi a questi sport.

Spiaggia Sassonia

Spiaggia Sassonia

Detto questo, non mi resta che augurare buone vacanze a tutti!!!

Veronica

Pubblicato in Attualità | 3 commenti

IL FIDGET SPINNER

Puntualmente, come ogni anno, la moda estiva è arrivata e quest’ anno ad aggiudicarsi il primo posto sono i FIDGET SPINNERS! Il Fidget Spinner nasce in America come antistress e in poco tempo riscuote successo, come spesso succede, tra gli adolescenti di tutto il mondo.

QUAL È LA SUA STORIA?
Il Fidget Spinner è stato inventato negli anni 90 da Catherine Hettinger che ha tentato varie volte di mettere l’oggetto sul mercato, senza mai ottenere un risultato positivo. Non potendo più sostenere i costi di gestione del brevetto, l’imprenditrice lo ha lasciato scadere nel 2005; a questo punto varie società che si occupano della vendita di giocattoli quali Sbabam, Shokky Bandz ecc…ne hanno approfittato incominciando a produrne a milioni.

COME E’ FATTO?
Principalmente è composto da quattro cuscinetti di ferro e un rivestimento di un qualsiasi materiale che li unisce, ma ne esistono molte altre versioni ad esempio con le palline al posto dei cuscinetti laterali, con i led, a 5 punte, elettronici, in metallo, insomma…ce ne sono per tutti i gusti!

fodget spinner4 fidget spinner3 fidget spinner2 fidget spinner1

 

 

 

 

 

Sicuramente, come ogni anno, questa sarà solamente una banale moda passeggera e, come è successo la scorsa estate con pokemon go, già dal prossimo anno nessuno se ne ricorderà…però, finché dura, godiamoci anche questa nuova moda!

Tommaso

 

 

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

LA MUSICA A SCUOLA E’ UNA BUONA MAESTRA

Affezionati lettori, è un’estate densa di eventi quella del 2017 e siamo orgogliosi di segnalarvi che proprio ieri, giovedì 13 luglio, il quotidiano La Repubblica ha pubblicato a pagina 28, nella rubrica a cura di Corrado Augias, un significativo intervento che parla dell’Istituto Comprensivo “Federico II” e del nostro bellissimo video “Mille visi mille voci”.

Vi invitiamo a leggerlo e a commentare. La Redazione.

repubblicaarticolo repubblica

 

Pubblicato in Attualità | 5 commenti